Primo Capitolo

Il Mondo delle Anime

I ristoranti

In questo Primo Capitolo scopriremo i ristoranti. Questi sono luoghi nei quali purtroppo o per fortuna mi ritrovo a spendere la maggior parte del mio tempo.

In qualche modo, questo agevola il mio lavoro di scrittore, perché ho modo di osservare tante persone differenti. Molte di loro sono così chiuse nel loro mondo da non prestarmi nemmeno la minima attenzione.

Dove vanno con la mente?

Lontano, uniti in una catena, un circolo fatto di connessioni elettriche, che fa il giro del mondo ogni istante. Quel circolo così lontano, diventa vicino, così vicino da cannibalizzare tutta la loro attenzione. Poi chiudono il telefono e si sentono immediatamente soli.

Mi ricordano quel tipo che attendeva la pioggia ai margini del deserto, seduto nel bel mezzo di un’oasi.

Le strade

Le strade sono i fiumi del domani. Così sporche di terra, fango e macchine, sono state progettate per soppiantare il corso dei fiumi. Ovunque si trovano altoparlanti, che risuonano di suoni naturali.

Suoni provenienti dalla foresta, di elefanti e poi di leoni. Così, le strade divengono una metafora grottesca di ciò che gli esseri umani potrebbero raggiungere. Se solo non fossero umani.

Il progresso è in quest’ottica solo un altro modo con il quale dimenticare le nostre radici. Vogliamo assolutamente dimenticare chi siamo, ossia animali tra animali, dotati di un’intelligenza fuori dal comune.

Dove sono dunque gli umani? Sono nascosti da qualche parte, dentro le loro macchine, intenti a bere caffè bollenti in grossi bicchieri di carta.

S., il venditore di anime_Primo Capitolo della storia Anime vive, di Daniele Frau. _Illustrazioni di DMQproductions.
S., nel Primo Capitolo di Anime Vive

Le anime

Le anime sono il tratto che unisce tutti e tutto. In questo Primo Capitolo, sembrano essere solo un frammento qualsiasi, quasi inutili, ai fini della storia.

Presto, inizieranno a urlare e a giocare un ruolo determinante per il proseguo degli avvenimenti. Le anime saranno presto come dei tamburi usati da qualche antica civiltà, per comunicare da una montagna all’altra.

In questo modo il suono riverbera e conduce alla fine del capitolo. Pagina dopo pagina, il cielo limpido sembra scoprire qualche nuvola nascosta.

Anticipazioni

E così, dopo il Primo Capitolo, ci sarà un Secondo Capitolo. In questo caso avrete tante nuove conoscenze, facce conosciute che vi sapranno guidare.

A questo punto, S sarà in procinto di diventare un Capo e prendere il suo destino tra le mani. Però, vedete, il ruolo dello scrittore è quello di creare problemi per i personaggi.

A dire il vero, più sono i problemi, meglio è. I personaggi, dal canto loro, cercheranno di complicarmi la vita, tentando ogni via per potersi districare tra tutte le problematiche che incontrano.

Accadranno alcuni fatti che vi sarete aspettati, mentre altri saranno completamente inaspettati. Avrete anche nuovi punti di vista, da un orogolio che vi darà conto del tempo ad un cappello. Cosa posso dirvi ancora?

Buona lettura!

Tutto il Primo Capitolo

Qui di seguito trovate l’intero primo capitolo, diviso per paragrafi. È qui presente sul sito per scelta, perché se deciderete di acquistare il libro lo facciate con la consapevolezza che non state solo prendendo possesso di un oggetto.

In qualche modo, avrete tra le mani un po’ della mia anima.

Qui trovate qualche approfondimento sul progetto.

-1– Sono un umile paio di scarpe –1–

–2– Il discorso dell’anima –2–

–3– Il valore dell’anima –3–

–4– Il venditore di anime –4–

–5– Il lavoro del venditore di anime –5–

–6– Il negozio di anime–6–

–7–Lezioni di vendita –7–

–8–La scatola delle anime –8–

–9– La donna in blu –9–

–10–Il cinema e la pubblicità –10–

–11– Il ristorante –11-

–12– Un Capo –12–

–13- Il muro –13-

Questa storia è stata pubblicata una volta a settimana da ottobre 2018 ad ottobre 2019 ed è stata pubblicata nel libro omonimo, Anime vive. Tutti i diritti sulla storia e relative traduzioni sono riservati da Flyingstories e nella persona di Daniele Frau.

Tutte le grafiche sono eseguite a mano e in stili misti dall’artista Gabriele Manca, DMQ productions, che detiene i diritti sulle opere.

4 Comments

Lascia un commento

Your email address will not be published.