Scopri Villa Clichy!

“Ben arrivati a Villa Clichy, mi chiamo Vanessa e mi trovo qui oggi per farvi da guida. Sarò il vostro punto di riferimento durante l’intera permanenza della vostra meravigliosa famiglia qui alla Villa. Qualche cenno storico. Prego, seguitemi.

L’ala dell’edificio in cui ci troviamo ora è piuttosto antica. Recentemente un familiare del nostro Capo Popolo è stato nostro ospite, ma in passato queste stanze hanno dato dimora ad un Re francese famoso per i suoi mobili.

Probabilmente ha anche giocato con questo prezioso tavolo da biliardo e avrà riposato la sera su una di queste sedie in plastica pregiata.”

Villa Clichy, Go back to the future by Daniele Frau.
Villa Clichy, Ritorna al futuro.

Villa Clichy

"Signora?"

"Si, piccolo?"

"Da qui si vedono gli alieni di cui tutti parlano?"

"Arturo!"

“Ma no, signora, lo lasci fare. I bambini fanno bene ad essere curiosi e sa, ne parlano tutti ormai. Va bene, basta così con i cenni storici, restiamo nell’attualità. Si, Arturino bello, se guardi fuori dalla tua finestra li puoi vedere. Se devo essere sincera, sono diventati una vera e propria attrazione, siamo prenotati tutto l’anno. Dicevano di esprimere un desiderio quando ne cadeva uno, ma ormai sono tanti che i desideri non basterebbero.”

“Ah, ah, bella questa. Grazie, Vanessa. Arturo, come si dice?”

"Grazie, signora."

"Oh, sei proprio un angioletto educato. Grazie per la tua domanda, Arturo."

“Mi scusi, Vanessa. Approfitto della sua pazienza, ma giacché abbiamo toccato l’argomento...”

"Mi dica pure, signor Capra."

“Nella brochure dell’agenzia si faceva riferimento ad una postazione per la caccia.”

Can we shoot them?
Si possono sparare?

“Assolutamente, signor Capra. Troverà una stazione per cacciatori ad appena due chilometri dalla Villa. Là le daranno tutte le istruzioni e le metteranno a disposizione un kit. Se non ha mai sparato agli alieni, le do un consiglio. Miri prima a quelli più grossi, così da fare pratica. Poi pian piano sarà in grado di colpire alieni di medie e piccole dimensioni.”

“Mi perdoni, Vanessa, magari la domanda le suonerà stupida, ma... ecco... non soffriranno?"

“Ma no, suo marito e gli altri staranno a debita distanza, è completamente sicuro.”

“Si, certo, ma vede... io parlavo degli alieni. Lei crede che soffrano?”

“Ah, ah! Questa domanda le fa onore, signora Capra. Guardi, per quanto io non abbia studiato medicina, ho letto che ci sono prove scientifiche che provano che gli alieni sono completamente privi di sentimenti umani.”

“Ah, la ringrazio. Non sa quanto questo mi faccia sentire più sollevata. Sa, sono una fedele.”

“Anche io, si figuri. Sono una grande devota, come il nostro Capo Popolo.”

“E la catasta? Crede che l’odore possa arrivare anche qui?”

“Ottima domanda, signora Capra. Si, non le posso nascondere che se la casa dovesse trovarsi controvento, si potrebbe avvertire un po’ di odore. Non si preoccupi, però. Il Governo ha già istituito tre volte alla settimana una raccolta differenziata per la raccolta degli alieni. E la casa ha un sistema di profumazione automatico. Non si accorgerà di nulla. Ora scusatemi, ma devo scappare. Ho i miei bambini che escono da scuola.”

“Certo, certo, comunque per qualsiasi cosa possiamo contattarla?”

“Esattamente. Non mettetevi problemi. E...buona caccia!”

“Ah, ah! Buona giornata, Vanessa!”

"Arrivederci!"

Questa è la fine della prima parte, ora puoi continuare a leggere come continua Ritorna al Futuro, storia scritta da Daniele Frau e illustrata da Gabriele Manca, Dmq Productions. Tutti i diritti sulla storia e sulle illustrazioni sono riservati ai rispettivi proprietari.

Continua a leggere la prossima parte, Un guanto per prendere in mano il passato!

Sei arrivato qui, ma non sai di cosa parli questa storia? Leggi di cosa si tratta il progetto Ritorna al futuro, qui.

Quanto è importante leggere?

Leggere è di importanza cruciale, in quanto aumenta la capacità di focalizzare l'attenzione, la memoria e le dote comunicative in generale. Qui, su Flyingstories, scriviamo storie che possano da una parte intrattenervi e dall'altra vi possano aiutare ad imparare l'italiano e l'inglese.


Puoi cambiare la lingua del sito quando vuoi, cliccando sulla bandierina. In questo modo, puoi leggere le storie gratis in lingua italiana e inglese.


Non sei pronto a leggere una storia lunga come Anime vive? Tranquillo, pui sempre leggere gratis le nostre storie brevi in italiano e in inglese!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.